Nostre news

7 aprile 2020

Il COVID-19 mette a rischio i Treasure Hunters?

In questi tempi di crisi diffusa, molte start-up svizzere faticano a coprire i costi. Alcuni di voi si staranno chiedendo cosa sta succedendo ai Treasure Hunters, quindi vi presentiamo la nostra posizione sulla situazione attuale.

Treasure Hunters non sono affatto in pericolo. Tutti i dipendenti hanno potuto essere registrati come disoccupati. Inoltre, la pausa nella caccia al tesoro ci fa risparmiare notevoli costi per i regali. A causa dello status di NEI, l'affitto è pagato dalla Repubblica e dal Cantone del Giura. Alla fine, l'azienda ha pochissimi costi al momento. L'unico vero punto negativo in questo periodo di confinamento dal punto di vista finanziario è il rallentamento dell'espansione dell'applicazione. Troviamo un punto positivo a questo rallentamento, i nostri partner tecnici si prendono il tempo di esaminare i vecchi bug ancora presenti in una piccola parte dei giocatori.

Così potete stare tranquilli, i Cacciatori di tesori torneranno da questa prigionia ancora più forti!